Come liberarsi del terrore della morte? 




 

La risposta di Michele Mezzanotte per la rubrica de L’Anima Fa Arte “45 secondi”
.

Ciao Tiziana, la tua domanda esige una risposta paradossale, perché per liberarsi di qualcosa, bisogna ucciderla, quindi bisogna morire. 

Vivere è morire. 

Vivere è morire, sia perché la morte è il senso ultimo della vita, sia perché essa ci accompagna in ogni piccola azione quotidiana: ci permette di chiudere una porta, e di aprirne un’altra.

Abbiamo bisogno di un Ars Moriendi, un’educazione alla morte, per imparare a viverla e a vivere. 

La morte ci può insegnare a tenerci stretto ciò che è nel qui ed ora

Infine concludo con le parole di James Hillman: 

Quando la morte è vicina, la vita si esalta. 

.

CLICCA QUI per leggere le altre video-risposte della nostra rubrica “45 secondi”.